Login to your Account

Do not have an account yet? Create one

I lost my password. Please email it to me

Looking for something specific?

Manutenzione e pulizia

UNA BUONA MANUTENZIONE È FONDAMENTALE PERCHÉ IL TAPPETO DURI NEL TEMPO.

USO
Nel primo periodo di utilizzo molti tappeti realizzati con fibre naturali potrebbero rilasciare dei residui di peluria come conseguenza del calpestio, tuttavia una regolare attività di aspirazione consente di tenerli puliti finché il fenomeno non si esaurisce naturalmente.
Meglio evitare che il tappeto (e i pavimenti) diventino troppo sporchi proteggendo gli ingressi della casa con barriera o tappeti dedicati.

PULIZIA QUOTIDIANA
Aspirare accuratamente e frequentemente il tappeto, preferibilmente sempre in direzione del vello. Si consiglia l’uso di un ASPIRAPOLVERE DI MEDIA POTENZA, evitando di utilizzare spazzole o battitappeto poiché può danneggiare il vello. Non dimenticare di aspirare la parte posteriore del tappeto almeno una volta al mese.

SE DEI FILI AFFIORANO DALLA SUPERFICIE, vanno tagliati a raso tappeto con delle forbici. Si raccomanda di NON TIRARE MAI I FILI.

L’USURA
Non posizionare mai tappeti su pavimenti umidi o bagnati. Cambiare il verso del tappeto una o due volte all’anno in modo da rallentare e ripartire l’usura su tutta la superficie. Mettere dei tondini in feltro sotto le gambe dei tavoli o dei mobili per attutirne il peso sul vello. I colori e le fibre naturali tendono a sbiadire in modo non uniforme, inoltre lana e cotone si seccano e diventano più fragili. Si consiglia quindi di evitare l’esposizione diretta e continua alla luce del sole e si raccomanda inoltre di ruotare il tappeto per rendere più omogeneo lo scolorimento.

LE PIEGHE
Arrotolare sempre il tappeto, NON PIEGARLO MAI per lunghi periodi. Se lo si ritira in un luogo umido come la cantina, della carta da giornale all’interno può aiutare ad assorbire l’umidità. Quando lo stesso viene poi riutilizzato necessita anzitutto di essere aperto perché elimini l’umidità in eccesso e le fibre possano distendersi.

AMICI A QUATTRO ZAMPE
Attenzione che non rovinino il tappeto con le unghie. L’urina rischia di macchiare e bruciare il vello, tuttavia esistono dei trattamenti specifici presso i centri specializzati.

RIMOZIONE DELLE MACCHIE
Tentare di rimuovere il più possibile lo sporco asportandolo con un cucchiaio o un coltello smussato. Se la macchia viene causata da cibo o liquidi, asciugare prima possibile. Inumidire un panno di cotone bianco con acqua tiepida, strizzarlo e posarlo sopra la macchia. Ripetere l’operazione. Utilizzare sempre DETERGENTI NEUTRI, non candeggina o liquidi con un elevato PH e possibilmente provare prima la reazione su un angolo del tappeto. Agire sempre dal bordo esterno della macchia verso il centro, avendo cura di NON STROFINARE e, successivamente, asciugare con un ventilatore o con un asciugacapelli con aria fredda. Per ripristinare il vello, usare una spazzola morbida ed asciutta. Attenzione: la mancata ed accurata asciugatura del tappeto può causare muffa danneggiando significativamente il tappeto.

Per macchie più ostinate c’è il James Starterset.  Scheda Prodotto

Se la macchia persiste rivolgersi ad un centro specializzato. 

LAVAGGIO FAI DA TE
Ogni tre o quattro mesi si può rinfrescare il tappeto con una soluzione di acqua e aceto bianco, usando una spazzola da bucato e seguendo la direzione del vello. L’aceto igienizza e ravviva i colori.

LAVAGGIO SPECIALIZZATO
La pulizia a casa non è mai efficace quanto un lavaggio professionale. Contattateci o rivolgetevi ad un centro specializzato. Il lavaggio consigliato per il tappeto è ad acqua in piano, con acqua fredda o tiepida e detersivi neutri, infine con asciugatura sempre in piano.

RESTAURO
Se succede qualcosa al tappeto non aspettare troppo tempo: la situazione può peggiorare e far aumentare il costo della riparazione.

SOTTOTAPPETO
Utilizzarlo è altamente consigliato non solo perché previene incidenti domestici, ma anche perché diminuisce la frizione con il pavimento, prolungando la vita del tappeto.  Scheda Prodotto